Chirurgia Seno

Mastopessi

La mastopessi, più comunemente nota come lifting del seno, è un intervento molto richiesto in chirurgia estetica.
La mastopessi consente di risollevare e rimodellare un seno cadente o di ridurre e modificare la forma e le dimensioni dell’areola.

LE INDICAZIONI
Le donne che richiedono questo tipo di intervento sono soprattutto quelle il cui seno ha perso la forma e il volume originari per effetto di fattori quali la gravidanza, l’allattamento, la forza di gravità e l’invecchiamento.
Se il seno però è troppo svuotato non basta la mastopessi; va abbinata anche l’ inserimento della protesi mammaria.

Non esistono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento, ma è preferibile aspettare il completo sviluppo del
La mastopessi può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva o altri interventi di chirurgia estetica.

I RISCHI E LE COMPLICANZE
Non è un intervento complesso , ma bisogna sempre valutare il tipo di cute e di tessuto ghiandolare perché il risultato è legato anche a questi fattori.

IL TIPO DI ANESTESIA
La mastopessi viene normalmente eseguita in anestesia generale con ricovero in clinica per una o due notti. Piccole mastopessi possono essere eseguite in anestesia locale con sedazione (ciò significa che sarete svegli ma rilassati e insensibili al dolore) in regime di day-hospital.

LE INCISIONI
Dipende dall’ entità della ptosi e dal divario esistente tra contenitore ( pelle) e contenuto (ghiandola).Se il seno è poco rilassato e ptosico basta l’ incisione o periareolare da sola (molto raramente) o abbinata ad una verticale che può variare in lunghezza dal margine inferiore dell’ areola fino al solco. Aumentando la ptosi o la quantità di pelle in eccesso, questa incisione verticale può raggiungere il solco e quindi deviare lateralmente (incisione a L). Se il seno è ancora più rilasciato, può essere necessaria una verticale abbinata ad una corta orizzontale (incisione a piccola T).
  
LA DURATA DELL’INTERVENTO
L’intervento dura da un’ora e mezzo a circa tre ore, è assolutamente indolore e termina con una piccola medicazione e l’uso di un reggiseno.

IL DECORSO POST-OPERATORIO
Nelle 48 ore successive all’intervento di mastopessi dovrete rimanere a riposo.

Molto raramente si possono verificare infezioni, sanguinamenti, cicatrici cheloidee e alterazioni della sensibilità dell’areola e del capezzolo (soprattutto in pazienti fumatrici).

Dopo 7-10 giorni potrete riprendere la vostra attività lavorativa se non eccessivamente faticosa. A tre settimane dall’intervento di mastopessi potrete riprendere progressivamente a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.

IL RISULTATO ESTETICO
Il risultato di un intervento di mastopessi è generalmente molto buono e duraturo ma non permanente, in quanto sarà sempre condizionato dal vostro stile di vita (aumento e perdite di peso, fumo, gravidanze, ecc.) e dagli inevitabili effetti della gravità e dell’invecchiamento.

Vuoi un suggerimento? Mandami una tua foto

Invia

Scrivimi

Clinica Mater Dei, Via Antonio Bertoloni, 34, 00197 Roma RM

Indicazioni

Viale Africa, 19, 95129 Catania CT

Indicazioni