Chirurgia Seno

Mastopessi

La mastopessi, più comunemente nota come lifting del seno, è un intervento molto richiesto in chirurgia estetica.
La mastopessi consente di risollevare e rimodellare un seno cadente o di ridurre e modificare la forma e le dimensioni dell’areola.

LE INDICAZIONI
Le donne che richiedono questo tipo di intervento sono soprattutto quelle il cui seno ha perso la forma e il volume originari per effetto di fattori quali la gravidanza, l’allattamento, la forza di gravità e l’invecchiamento.
Se il seno però è troppo svuotato non basta la mastopessi; va abbinata anche l’ inserimento della protesi mammaria.

Non esistono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento, ma è preferibile aspettare il completo sviluppo del
La mastopessi può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva o altri interventi di chirurgia estetica.

I RISCHI E LE COMPLICANZE
Non è un intervento complesso , ma bisogna sempre valutare il tipo di cute e di tessuto ghiandolare perché il risultato è legato anche a questi fattori.

IL TIPO DI ANESTESIA
La mastopessi viene normalmente eseguita in anestesia generale con ricovero in clinica per una o due notti. Piccole mastopessi possono essere eseguite in anestesia locale con sedazione (ciò significa che sarete svegli ma rilassati e insensibili al dolore) in regime di day-hospital.

LE INCISIONI
Dipende dall’ entità della ptosi e dal divario esistente tra contenitore ( pelle) e contenuto (ghiandola).Se il seno è poco rilassato e ptosico basta l’ incisione o periareolare da sola (molto raramente) o abbinata ad una verticale che può variare in lunghezza dal margine inferiore dell’ areola fino al solco. Aumentando la ptosi o la quantità di pelle in eccesso, questa incisione verticale può raggiungere il solco e quindi deviare lateralmente (incisione a L). Se il seno è ancora più rilasciato, può essere necessaria una verticale abbinata ad una corta orizzontale (incisione a piccola T).
  
LA DURATA DELL’INTERVENTO
L’intervento dura da un’ora e mezzo a circa tre ore, è assolutamente indolore e termina con una piccola medicazione e l’uso di un reggiseno.

IL DECORSO POST-OPERATORIO
Nelle 48 ore successive all’intervento di mastopessi dovrete rimanere a riposo.

Molto raramente si possono verificare infezioni, sanguinamenti, cicatrici cheloidee e alterazioni della sensibilità dell’areola e del capezzolo (soprattutto in pazienti fumatrici).

Dopo 7-10 giorni potrete riprendere la vostra attività lavorativa se non eccessivamente faticosa. A tre settimane dall’intervento di mastopessi potrete riprendere progressivamente a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.

IL RISULTATO ESTETICO
Il risultato di un intervento di mastopessi è generalmente molto buono e duraturo ma non permanente, in quanto sarà sempre condizionato dal vostro stile di vita (aumento e perdite di peso, fumo, gravidanze, ecc.) e dagli inevitabili effetti della gravità e dell’invecchiamento.

Vuoi un suggerimento? Mandami una tua foto

Invia

Scrivimi

Clinica Mater Dei, Via Antonio Bertoloni, 34, 00197 Roma RM

Indicazioni

Clinica Parioli, Via Felice Giordano, 8, 00197 Roma RM

Indicazioni

Casa di cura Gibiino srl, viale Odorico da Pordenone, 25, 95128 Catania CT

Indicazioni